Le caratteristiche del leader | Giovanni Sebastiano Cozza

Le 6 caratteristiche del Leader

Quali sono le caratteristiche del leader?

Mentre un capo comanda, il leader guida. Mentre un capo ordina, il leader coinvolge. Mentre un capo dà direttive, il leader offre per primo l’esempio.

Qui di seguito, voglio raccontarti le sei caratteristiche del leader, che ho riscontrato nella mia esperienza di Business Coach.

1.La fiducia nelle proprie capacità.

Se un leader non avesse fiducia in se stesso, come potrebbe guidare gli altri? Ci si affida lui perché conosce la strada da seguire per ottenere un  obiettivo e la strategia da adottare. La fiducia in sé stessi è una delle caratteristiche del leader più importanti. Si sviluppa con l’esperienza necessaria per affermarsi nell’ambito di competenza.

2. L’affidabilità.

 Il leader deve mostrare affidabilità e credibilità non attraverso le sue parole, ma attraverso dei fatti e dei risultati concreti. Solo in questo modo, potrà generare stima e fiducia nei suoi confronti. L’affidabilità è una caratteristica che il leader sviluppa con la pratica e con il conseguimento di obiettivi e risultati: quegli stessi obiettivi o risultati per i quali è chiamato ad essere da guida per altri.

3. Buoni doti psicologiche

Come ci insegnano per primi Blanchard e Hersey attraverso il modello della leadership situazionale? Un buon leader è colui che modella il proprio comportamento e il proprio stile di leadership in base alle caratteristiche delle persone con cui si relaziona. Se deve gestire un collaboratore timido, dovrà essere capace di incoraggiarlo e sostenerlo. Al contrario, se dovrà rapportarsi con un collaboratore vivace, cercherà di incanalre ogni sua energia verso il raggiungimento dell’obiettivo. Tra le caratteristiche del leader troviamo la capacità di comprendere la personalità dei suoi collaboratori e orientare di conseguenza il suo agire.

4. Moralità pratica

Se il leader è colui che guida il team verso un obiettivo, dovrà tracciare una strada per raggiungere quell’obiettivo. Sarà sua responsabilità dare le regole dei tempi, delle modalità e delle procedure ai suoi collaboratori. Una delle caratteristiche  del leader più preziose è quella di essere coerente con la linea che suggerisce. Ciò non significa che non si possa cambiare strada (se un obiettivo risulta difficile da raggiungere seguendo un percorso, si può cercare una soluzione alternativa), ma significa che le regole e i valori alla base dell’agire restano sempre costanti.

5. L’iniziativa motivante

Non esiste un leader che stia seduto in poltrona e detti ordini da dietro la scrivania. Il vero leader è colui che per primo dà l’esempio, colui che compie il primo passo, che trascina i suoi collaboratori mettendosi in testa al gruppo. Quando il leader prende per primo l’iniziativa, genera una forte motivazione nelle persone che lo seguono. Se ad esempio è il leader a raggiungere per primo un obiettivo, tutti i suoi seguaci saranno molto più determinati e faranno di tutto per emularlo.

6. Capacità di comunicare.

Il leader è tale in relazione al suo team. Per questo, tra le caratteristiche del leader troviamo la capacità di comunicare in modo appropriato, per evitare ogni genere di fraintendimento e per stimolare i propri collaboratori con il potere delle parole. La comunicazione è molto importante anche per creare un gruppo compatto quando tra i singoli individui del gruppo permangono obiettivi personali. Un buon leader saprà conciliare gli interessi dei singoli con il fine ultimo del gruppo.

Ora che hai compreso quali sono le caratteristiche del leader, ti invito a leggere anche l’articolo nel quale spiego come diventare leader.

Recent Posts

Scrivi quello che vuoi cercare e premi invio!

leadership: sette consigli per diventare leaderEssere leader: 6 peculiarità fondamentali