Insonnia: come combatterla - Giovanni Sebastiano Cozza

Insonnia: come combatterla

L’insonnia è un disturbo invalidante. “La paura dell’insonnia ci impedisce di dormire” diceva Albert Willemetz già agli inizi del ‘900.

Una cura definita non esiste e quindi si va per tentativi : provando varie tipologie di farmaci. A causarla sono spesso stress, specie quelli di tipo psicosociale (come i rapporti conflittuali nell’ambiente lavorativo), depressione, abuso di sostanze eccitanti, dolore fisico, allergie alimentari, disturbi ambientali, il russamento abituale associato alla presenza di apnee. Ma non dimentichiamo anche lo stile di vita e le cattive abitudini dopo cena.

Tuttavia, seguendo alcuni consigli è possibile ridurla o addirittura eliminarla.

Alla fine di questo articolo avrai anche la possibilità di scaricare gratuitamente un audio che ti aiuterà a dormire meglio.

Il ritmo veglia sonno dipende dal sistema circadiano endogeno, una sorta di complesso “orologio interno” che si mantiene sincronizzato con il ciclo naturale del giorno e della notte mediante stimoli naturali come la luce solare e la temperatura ambientale, ma anche stimoli di natura sociale: per esempio il pranzo in famiglia sempre alla stessa ora.

È stato osservato negli esseri umani, che hanno scelto volontariamente un’isolamento in grotte e senza stimoli esterni, come si sia verificato un progressivo allungamento del ritmo circadiano sonno-veglia, sino ad arrivare a “giornate” di 36 ore.

Il ruolo della luce solare diventa quindi fondamentale come regolatore dell’orologio interno. Questo spiega, ad esempio, come mai, per mantenere sincronizzato l’orologio interno nei sottomarini vengono usate delle speciali luci che indicano al cervello che all’esterno è giorno o notte.

Ora passiamo ai consigli. Semplici ma molto efficaci. Prima di andare a dormire è opportuno:

  1.  creare un ambiente che abbia un’atmosfera rilassante senza luci forti;
  2.  evitare di svolgere azioni che alimentino l’attivazione celebrale come l’ uso del pc o telefonino. Per questo, anche se è fonte di luce, è meglio il televisore del telefonino, perché non c’è interazione.

La via più semplice e immediata sarebbe ricorrere a dello shopping in farmacia per acquistare:

  1. Psicofarmaci induttori del sonno
  2. melatonina che ha la funzione di regolarizzare il ciclo sonno-veglia.

Invece di acquistare farmaci, ti propongo di fare una speciale ginnastica rilassante della durata di pochi minuti che induce sonnolenza ed un sonno più profondo. Per eseguire questa ginnastica ho realizzato un audio Mp3 che puoi scaricare gratuitamente compilando il form che trovi qui sotto.

Mi raccomando fammi sapere se questo esercizio è stato d’aiuto e le sensazioni che ha suscitato. Scrivimi se al contrario non ha funzionato, troveremo una soluzione ad hoc per te.

Sogni d’oro!

  • Inviando il form autorizzate il trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi della legge 675/96. Si autorizza anche al trattamento dei dati per ricevere informazioni o promozioni di iniziative future.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
Recent Posts

Scrivi quello che vuoi cercare e premi invio!