L'asinello - Giovanni Sebastiano Cozza

 

Benvenuto alle conversazioni sulla scala.
Oggi ti voglio parlare del nostro asinello interno, cioè di come è strutturato il nostro cervello e come tende a farci degli scherzi anche contro il nostro benessere.
Come tutti sappiamo abbiamo due emisferi: la parte sinistra dedicato alla parte logica e razionale e la parte destra dedicata alla creatività e alle emozioni. Tutti quanti abbiamo sperimentato direttamente osservando le persone intorno a noi il curioso fenomeno che ti racconto ora quando desideriamo ottenere un risultato razionale come smette di fumare, andare, in palestra, dimagrire, cambiare lavoro, aumentare l’autostima.
Talvolta siamo incappati in difficoltà o addirittura insuccesso, e ciò, nonostante l’obiettivo sia specifico e sia chiaramente per il nostro benessere, come mai esiste questa incongruenza?
Dentro di noi tra ciò che desideriamo fare e ciò che poi realmente riusciamo a fare di solito. Questo curioso fenomeno è dovuto alla mancanza di cooperazione tra i due emisferi per quello specifico obiettivo.
Questa incongruenza si spiega con il fatto che i tuoi emisferi hanno un approccio completamente diverso al problema : la parte sinistra è capace di definire l’obiettivo e proiettarsi nel futuro,  la parte destra emotiva non è capace di proiettarsi nel tempo e vede soltanto il contesto attuale il cosiddetto qui ed ora.
Ricordati che la parte destra il nostro cervello vede soltanto lo sforzo che viene chiesto e quindi resiste al cambiamento è quella che si chiama la zona di comfort, ecco perché io ho chiamato l’emisfero destro il nostro Asinello interno, è la parte di noi che resiste al cambiamento.
Questa parte di noi ragiona soltanto nel qui ed ora esattamente come fanno i bambini. Infatti se chiedi a un bambino di studiare per avere un futuro migliore otterrai una reazione scarsa perché stiamo chiedendo
al cervello di proiettarsi nel futuro cosa che non è in grado di fare. Se invece un bambino chiede di studiare perché dopo poco avrà come premio un gelato otterrai una reazione immediata e motivata come tu avrai stesso notato in qualità di genitore o di bambino.
Ecco come funziona il nostro cervello e il nostro Asinello interno che poi è la nostra parte inconscia ed ecco dunque il motivo per cui gli approcci razionali funzionano veramente molto poco.
Il nostro cervello funziona in questo modo a tutte le età dai 7 ai 75 anni per ottenere un vero cambiamento dobbiamo evitare di parlare solo alla parte sinistra del nostro cervello, la parte logica, e parlare anche la parte emotiva il nostro Asinello interno che è l’unico responsabile delle resistenze al cambiamento. Ricordati che quando non riesci a fare qualcosa che per te è importante, è sempre perché il nostro asinello interno non è affatto d’accordo con la tua decisione.
L’unica cosa che puoi fare quindi è convincere il tuo Asinello interno, l’emisfero destro del nostro cervello a cooperare con l’emisfero sinistro per raggiungere il tuo obiettivo.
Provaci da solo, se non ci riesci fatti aiutare da una guida competente di un professionista che sappia usare entrambi gli emisferi. Ti posso garantire che se trovi la persona giusta e competente ciò che ti sembrava irrealizzabile sarà tuo.
Perché nella vita a volte serve una guida.
Recent Posts

Scrivi quello che vuoi cercare e premi invio!