Come scegliere il tuo prossimo business coach? - GiovanniCozza & Partners

Come scegliere il tuo prossimo business coach?

Come scegliere il tuo prossimo business coach?

Come scegliere il tuo prossimo business coach se sei un imprenditore, un libero professionista, o un manager? Oppure se fai parte di un team aziendale?

Tutti abbiamo degli obiettivi, indipendentemente dal ruolo ricoperto, e tutti siamo chiamati a prendere decisioni importanti o ad accettare nuove sfide.

A volte, senza la giusta esperienza o mentalità, o senza una guida, è più difficile raggiungere risultati ambiziosi, evolversi, imparare qualcosa di nuovo e perseguire il successo. Ci si perde lungo il percorso.

In ambito professionale, la figura del business coach ovvia a questo problema.

Ma come scegliere quello più adatto a te?

Scopriamolo in questo articolo.

 

Chi è un business coach?

Un business coach è un professionista che lavora in ambito aziendale, affiancando una o più figure interne all’azienda stessa e supportandole nel raggiungimento di obiettivi lavorativi o di apprendimento, di comportamento e competenze prefissati.

A differenza di un life coach, quindi, si focalizza sulla vita lavorativa dei suoi “coachee” (ovvero chi si rivolge a un coach per cominciare un percorso di miglioramento e crescita).

In molti casi, si tratta di un ex manager o di un imprenditore con una solida esperienza alle spalle, che decide di mettere le sue conoscenze al servizio di altri individui o realtà aziendali.

Possiamo distinguere almeno quattro diverse tipologie più specifiche di coaching:

  • Executive Coaching, dedicato alle figure manageriali o imprenditoriali di alto livello
  • Team Coaching, rivolto ai team di lavoro
  • Corporate Coaching, riservato al miglioramento di intere organizzazioni 
  • Career Coaching, focalizzato sulla realizzazione professionale e sulla carriera personale

Riassumendo, un business coach crea valore e lo porta all’interno delle aziende lavorando direttamente con le persone che le compongono e aiutandole a sviluppare il loro pieno potenziale.

 

Cosa fa un business coach?

Come accade anche in altre situazioni, l’intervento di un business coach non è legato esclusivamente a fasi delicate o di crisi in azienda o all’interno dei team di lavoro.

Anzi: è utile per prepararsi ad affrontare queste fasi, che potrebbero verificarsi in futuro.

Ogni momento è buono per cominciare a costruire il cambiamento, il miglioramento e il superamento di limiti ancora esistenti.

Ma cosa fa concretamente un business coach?

L’approccio adottato deve essere sempre imparziale e obiettivo e il coach deve saper ispirare fiducia, rispetto, sicurezza ma anche creare un clima disteso, di complicità e al contempo sfidante.

Si parte dalla definizione di obiettivi, durata e linee guida del coaching con il cliente.

Si passa poi al percorso vero e proprio, con sessioni personalizzate in cui il coachee sviluppa nuovi comportamenti e scopre risorse in modo attivo, grazie a riflessioni, consigli e momenti di sperimentazione. In questa fase, il coach ricorre a vari strumenti e conoscenze per supportare il coachee, condurlo fuori dalla sua zona di comfort e renderlo infine autonomo.

In ultimo, tramite compiti a casa ed esercizi assegnati, il cambiamento si stabilizza come comportamento acquisito abituale.

 

Come scegliere il tuo business coach?

Quindi: come scegliere il tuo business coach? E quali sono i segnali da considerare prima di iniziare un percorso di coaching?

Ad esempio, potresti renderti conto di sentirti “bloccato” sul lavoro, in un momento di stasi in cui non noti miglioramenti concreti da tempo.

Oppure, in azienda o nel team, potrebbero esserci dei problemi evidenti di organizzazione o gestione interna.

Nella scelta, è ovviamente fondamentale considerare l’offerta proposta e capire se sia in linea con le proprie esigenze di partenza. Ricorda che dev’essere chiara, completa e precisa, una sorta di garanzia di base sulla preparazione e la serietà.

Per valutare ancor più a fondo la coerenza e l’esperienza, controlla i contenuti che il business coach condivide online e sui social, e verifica che siano utili e rilevanti.

In ultimo, puoi passare in rassegna testimonianze e recensioni di clienti passati, per scoprire metodo di lavoro, risultati ottenuti e background del coach.

Da tutti questi elementi, emergerà la coerenza effettiva della figura professionale e del suo lavoro.

 

Hai le idee più chiare? Vuoi sbloccare il tuo potenziale in ambito lavorativo e portare avanti un progetto di crescita per te e la tua azienda?

Top Business Coaching è il nome che abbiamo dato al nostro approccio, frutto di trent’anni di attività nel campo del coaching aziendale.

Sii tu a scegliere il futuro della tua carriera.

Recommended Posts