Parlare in pubblico senza stress in 7 mosse - Giovanni Sebastiano Cozza

Parlare in pubblico senza stress in 7 mosse

Che tu sia in un meeting aziendale, o in una riunione allargata o in un convegno prima o poi ti capiterà di parlare di fronte a un pubblico.

Esistono persone che parlano in pubblico con naturalezza e con una buona dose di energia, e, persone che invece in pubblico sono timide e sono prese un po’ dall’ansia, cercando così di evitare questo momento di confronto con persone che ascoltano.

Se appartieni al primo gruppo a questo punto ferma il video perché non è un argomento che ti può interessare e ci vedremo la prossima volta.

Se appartieni alla seconda categoria ho preparato un protocollo apposta per te per riuscire a parlare in pubblico, con lo stress assolutamente ridotto.

La prima cosa da fare è scrivere il tuo testo su un foglio di carta in modo che sia un testo breve sintetico, efficace e coinvolgente.

Scrivilo e riscrivilo finché non ti piace.

Fase numero due: leggi ad alta voce il tuo testo e ripeto ad alta voce finché non sembra alle tue orecchie che sia detto in modo convincente e persuasivo.

Dopodiché, quello che dovrai fare è prendere un altro foglio, affiancarlo al precedente, estrarre per ogni paragrafo del tuo discorso che hai scritto delle parole chiave che scriverai sul nuovo foglio.

Per esempio se nel testo che hai scritto nel primo foglio c’è una frase che dice: quest’anno dovremo raggiungere un budget più 20 per cento, nel nuovo foglio accanto scriverai più 20 per cento e il motivo, cioè la sintesi del concetto che hai scritto nel foglio di sinistra.

Lo step successivo è quello di raccontare il tuo discorso avendo sottomano soltanto il foglio che contiene le parole chiave con la tua sintesi, ripeti più volte il tuo discorso utilizzando come traccia (che puoi guardare ogni tanto)  soltanto il foglio con le parole chiave di sintesi.

Fallo finché non ti senti fiducioso di ciò che stai dicendo e non ti preoccupare se non rispetti perfettamente il discorso che avevi pensato perché quello che conta è la naturalezza non ripetere a pappagallo un discorso scritto bene.

L’ultimo passaggio è abbandonare anche questo “foglio traccia” preparato con tutta la sintesi e parlare liberamente a braccio, avendo in testa tutti i punti cercando di non guardare mai gli appunti e ripeti questa operazione fin quando non ti senti sicuro e fin quando senti di non aver più bisogno di leggere questo documento che hai preparato.

Ecco il trucco di come parlare in pubblico comunicare trasmettendo ciò che si è a chi ci ascolta e non soltanto il contenuto.

Ora prova a sperimentare questo protocollo che ti ho appena trasmesso in base alla mia esperienza .

Lascia i commenti qui sotto su come ti sei trovato sì ha funzionato.

E se non ha funzionato fammelo sapere e se nel tuo parlare in pubblico è previsto che ti facciano delle domande scrivimelo perché magari sarà oggetto di un prossimo video che faremo su come rispondere alle domande.

Henry Bextor diceva che la comunicazione avviene quando oltre al contenuto passa anche l’anima!

Recent Posts

Scrivi quello che vuoi cercare e premi invio!