L'opinione di un Domandologo #2 - Giovanni Sebastiano Cozza

L’opinione di un Domandologo #2

 

Avevi mai riflettuto sul potere delle domande? In realtà no, non ci avevo mai riflettuto prima, me ne sono accorta man mano, diciamo “andando a braccio”.

Pian piano crescendo mi sono accorta che alla fine più chiedi, più sai.

Per me una domanda la si può sintetizzare con fondamentalmente tre parole: empatia, sicurezza ed efficienza.

Le difficoltà principali che ho riscontrato sono il passaggio tra il dire e il fare. Non è proprio facile. La qualità delle relazioni con i primi clienti è cambiata, sentendosi più ascoltati in un certo senso. Hanno anche rivalutato la mia posizione si sono resi conto di una maggiore professionalità.

Quindi mi ha resa più efficiente nei loro confronti ma essendo anche, diciamo più empatica, mi ha permesso di comunicare meglio con loro

Nel corso sulla domandologia ho apprezzato il fatto che mi abbia aiutato a cambiare proprio la mia forma mentis: una maniera di pensare più elastica da riuscire ad adattarmi meglio al contesto che ho attorno, ai clienti in particolare.

La consiglierei ad un mio collega perché ti aiuta a conoscere meglio sia te stesso, sia quello che vuole davvero il cliente.

Così si riesce ad ottenere un rapporto migliore spero anche più duraturo.

 

Valentina Camerlengo, Consulente finanziario

 

 

 

 

Recent Posts

Scrivi quello che vuoi cercare e premi invio!